ABBAV – informativa di fine anno 2012

Gentili Associati
Desideriamo informare tutti coloro che non hanno avuto la possibilità di partecipare all’assemblea del giorno 13 u.s. su quanto si è discusso
L’assemblea  è stata indetta soprattutto per informare gli associati sull’operato di ABBAV, oltre che per presentare sia  il bilancio consuntivo che preventivo per il 2013
Mancavano le ultime spese di cassa,  verranno inserite e, successivamente,  il Bilancio verrà pubblicato nel sito per la visione e approvazione di tutti i soci
Analogamente si procederà con il Bilancio preventivo
Il nostro incontro con Cenci, Presidente della 6° Commissione, sulle osservazioni sulla bozza della nuova Legge sul Turismo, la n°170, ha prodotto un solo  risultato molto soddisfacente, cioè  la non obbligatorietà dell’apertura della Partita Iva per i B&B. La nuova bozza, modificata, presenta ulteriori punti da risolvere importantissimi, che saranno da noi sottoposti al vaglio della Commissione con il nuovo anno.
Tali punti sono:
– Nell’ambito delle nuove strutture turistiche extralberghiere, che non si chiameranno più in questo modo, ma si chiameranno “complementari” non è contemplata la struttura dell’Affittacamere, previsto sulla prima bozza con il nome di  Guest House.
– è prevista invece una nuova struttura la “casa per vacanze” struttura che malgrado i nostri sforzi, e il parere di un legale non siamo riusciti ad interpretare.
– Pernottamento minimo per gli appartamenti turistici, che con l’attuale legge 33. è di 7 giorni non è stato modificato, malgrado una risposta da parte dell’allora giunta regionale nel 2005, che prese atto di un parere dell’Antitrust che diffidava la Regione Veneto a modificare questo articolo che viòla i diritti di libera concorrenza. Pronto un nuovo ricorso e una richiesta di procedura di infrazione da parte della Comunità Europea
– Siamo stati ricevuti dall’Assessore Panciera e dal Direttore dello sviluppo economico Dott. Martinini, che hanno accolto una nostra lettera con elencate tutte le problematiche che i nostri associati incontrano quotidianamente con il Comune di Venezia, problematiche che vanno dalla Scia (variamente interpretabile, che però se errata comporta la sanzione di €. 1360,00) alle varie normative obbligatorie per le nostre strutture (che rimangono libera interpretazione della sezione di vigili di turno).
– Contributi della Legge speciale del Comune di Venezia, dapprima erogati,  e adesso pretesi dal Comune, con pretestuose giustificazioni, respinte da alcuni nostri associati con l’assistenza di un legale.
– Lotta all’abusivismo : abbiamo suggerito un marchio rilasciato da un organo competente, Comune, Provincia o Regione, da apporre nel sito e nella insegna della struttura. Tale marchio è una attestazione di garanzia che rassicura il cliente sulla autenticità della struttura. Questo punto verrà presentato anche in Regione
– Nuovo concetto di “Nucleo familiare” e autorizzazione al letto aggiunto. Attualmente ai B&B non è consentito l’aggiunta di un letto supplementare occasionale, previsto invece per gli alberghi. Il nuovo concetto di “Nucleo familiare”,  garantirebbe alle nostre strutture di ricevere una intera famiglia in un’unica camera a prescindere dal numero di posti letto dichiarati. Questo punto verrà presentato anche in Regione.

Abbiamo inoltre informato i soci che l’esposizione delle vie di fuga sono obbligatorie, e devono essere apposte all’interno della camera, possibilmente dietro alla porta nei B&B, mentre negli appartamenti in un luogo visibile
Non sono obbligatori gli estintori per i B&B e appartamenti  senza P.IVA, anche se consigliamo sempre di averli a disposizione, per evitare qualsiasi contenzioso con le compagnie di assicurazione in caso di incendi. Allo scopo abbiamo concluso delle convenzioni con 2 Ditte, che potrete trovare nell’area riservata del sito.
Nell’area riservata potrete trovare inoltre :
– Piano di evacuazione, stampabile in 2 lingue
– Cartello in 4 lingue per la raccolta differenziata, utile in caso di appartamento. Per i B&B si può semplificare la raccolta con un cestino con sacchetto in bagno per i non recuperabili, e nella camera senza sacchetto, per carta e plastica.
– Cartello in 2 lingue per il risparmio sul lavaggio degli asciugamani da esporre nel bagno.
– Rintracciabilità dei rifiuti speciali (Toner Cartucce stampanti ) obbligatoria da Giugno 2012, raccolta gratuita carta e plastica. Sono esposte le cooperative che raccolgono per zona gratuitamente anche i rifiuti speciali , rilasciando ricevuta di tracciabilità.

Ricordiamo inoltre che in Facebook esiste la pagina Abbav, entrate e cliccate il MI PIACE, e fate cliccare a parenti e amici, aumenta la visibilità del sito e potenziali clienti
https://www.facebook.com/pages/Bed-and-Breakfast-certificato-in-Venezia-e-Veneto-ABBAV/110092105720984?ref=hl

Vi terremo informati  sugli esiti dei nostri incontri.

Il Presidente e tutto il Direttivo Augurano a tutti i nostri soci un prosperoso 2013!