Il Ponte di Rialto

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Il ponte di Rialto è uno dei 4 ponti che attraversano il Canal Grande e, oltre ad essere senza dubbio il più famoso tra questi, è anche il più antico.

E’ considerato un emblema del potere commerciale raggiunto dalla Serenissima Repubblica di Venezia.

La crescente attività commerciale del mercato di Rialto aveva spinto i Veneziani, già nel XIII secolo, ad unire le due rive del Canal Grande con un ponte di barche accostate l’una all’altra. Il “ponte di barche” era poi stato sostituito da un ponte dalla struttura in legno.

La costruzione del ponte di pietra non venne avviata prima del XVI secolo, per decisione del Senato. Solo dopo vari rinvii, dovuti alle pestilenze ed alla guerra, il ponte venne ultimato (nel 1591).

Il ponte di Rialto fu per lungo tempo l’unico ponte a collegare le rive del Canal Grando. Un secondo ponte – il ponte dell’Accademia – venne costruito solo nel 1854.

Il ponte, composto di un’unica arcata di oltre 28 metri che consente il passaggio di imbarcazioni di grosse dimensioni, ospita ben 24 botteghe (12 per lato) che lo dividono in 3 parti, due corsie laterali più piccole ed una centrale larga ben 10 metri.